top of page

cosa significa oro 24kt, 18kt, 14,kt e 9kt

Oggi vi racconto il significato della parola che spesso leggiamo affiancata all'Oro: CARATI.


In gioielleria esistono due significati per questa parola che vengono rappresentati in due maniere diverse:

  • Quando leggiamo ''ct'' si fa riferimento al peso del gioiello

  • Quando leggiamo ''Kt'' oppure ''K'' seguito da un numero. si fa riferimento invece alla quantità di Oro puro all'interno di quel gioiello

PREMESSA: In gioielleria l'Oro puro non si usa mai, questo perchè la sua consistenza è molto morbida, il risultato sarebbe un gioiello che al primo colpo si rompe.

Per ovviare a questo problema e renderli più resistenti sono state inventate le leghe: delle vere e proprie ricette con cui vengono creati i gioielli!

La lega è quindi un mix (ben studiato e specifico) di metalli che vengono fusi insieme.


Ma allora cosa significa quando leggiamo 24kt, 18kt, 14kt o 9kt?

Significa proprio questo: queste diciture ci servono per scoprire con quale ricetta è stato creato quel gioiello!


Ad esempio:


  • L'Oro 18Kt è chiamato così perchè è un Oro che per 24gr di lega ha 18gr di Oro puro, è chiamato anche 750 perchè ha il 75,01% di Oro puro, cioè 750\1000 millesimi.

  • L'Oro 9Kt è chiamato così perchè è un Oro che per 24gr di lega ha 9gr di Oro puro, è chiamato anche 375 perchè al suo interno ha il 37,5% di Oro puro, per questo detto 375\1000 millesimi.


Perciò possiamo dire che ogni gioiello viene diviso in 24 parti o 1000 millesimi che a seconda della ''ricetta'', cioè la lega, avrà un valore differente dall'altro.


Esistono molti tipi di leghe per l'Oro, il 24kt è considerato l'Oro puro e come abbiamo visto prima non è possibile utilizzarlo in gioielleria però la sua eccessiva morbidezza.

Le leghe che vengono usate più comunemente sono 22Kt, 18Kt (la lega preziosa normalmente utilizzata), 16Kt, 14Kt e 9Kt.


E' possibile creare queste leghe in qualsiasi colore dell'Oro: giallo, rosa e bianco.

Il colore a seconda di quanto Oro puro c'è all'interno della lega avrà delle tonalità leggermente differenti, ad esempio l'Oro giallo 22Kt ha un colore molto più aranciato dell'Oro 9Kt che avrà un colore più freddo.


Questo discorso sulle leghe vale per qualsiasi metallo prezioso.

Gli altri metalli che formano la lega sono vari a seconda del colore e della consistenza che vogliamo dargli e sono metalli preziosi e non. Ad esempio il Rame, metallo non prezioso, serve per dare durezza alla lega, l'Argento invece serve a dargli un colore più bianco.


Ora quando leggerai la dicitura Kt affianco ad un numero potrai subito capire cosa significa!

Se invece hai ancora qualche dubbio puoi sempre scrivermi qui sul sito o sui social e sarà per me un piacere aiutarti a chiarirlo!


Post recenti

Mostra tutti

Comentários


bottom of page